sabato 21 gennaio 2017

"L'Aquilone" è a "L'ArgoLibro"


Sabato 21 gennaio - Ore 18:00
L'AQUILONE
Ri-creazione / Flash Mob

Campagna di sensibilizzazione al Volontariato
organizzata dall'Associazione
"IO & GLI ALTRI"

Appuntamento presso la 
libreria indipendente L'ARGOLIBRO
Ad Agropoli in Viale Lazio 16
(zona sud, adiacente Via Salvo D'Acquisto,
nei pressi del Centro per l'Impiego)
Infoline: 3395876415

sabato 14 gennaio 2017

Milena Esposito - Daniela Spoto: Tanti Tautogrammi


Autrice: Milena Esposito
Titolo: Tanti Tautogrammi
Disegni di Daniela Spoto
Grafica e impaginazione di Cristina Piccirillo 
Editore: L’ArgoLibro
Anno di pubblicazione: 2017
Numero pagine: 70
Formato: 22x32
Codice ISBN 978-88-98558-91-9
Prezzo di copertina euro 15,90
Per contattare l’autrice: 
occhidiargo@hotmail.it   
Per contattare la disegnatrice: daniela.spoto@libero.it
Per info e ordini: largolibro@gmail.com 

Grande promozione: clicca su "Paga adesso" e acquista tramite PayPal a 15,90 euro comprensivi di spese di spedizione con Piego libri ordinario!



Un tautogramma è una frase o un componimento in cui tutte le parole iniziano con la stessa lettera. Un “gioco letterario” di solito breve, molto breve, perché ovviamente tutt’altro che semplice.
Milena Esposito si è cimentata nella difficilissima impresa di scrivere in tautogrammi alcune delle nostre fiabe più conosciute. Quali? Scopritele voi stessi leggendole in questa splendida pubblicazione “L’ArgoLibro”, che presenta anche i meravigliosi disegni della bravissima Daniela Spoto.
“Stufarella”, “Poncho Purpureo”, Bansel Bretel”, “Sofficeneve Sette Smilzi Spalatori”: un viaggio sorprendente e affascinante, adatto a bambini e adulti, per riscoprire il valore della parola e del disegno artistico. Pagina dopo pagina, davanti agli occhi del lettore si apre un “mondo” sorprendente, che ci fa gustare con occhi nuovi testi che credevamo di conoscere già fino in fondo. E invece…
Milena Esposito e Daniela Spoto: un incontro artistico che ha dato un risultato di grandissimo pregio, anche grazie al raffinato lavoro grafico di Cristina Piccirillo.    

venerdì 13 gennaio 2017

Appuntamento rimandato a domenica 22, vi aspettiamo!


Vi aspettiamo a
Roccadaspide
per un magnifico pomeriggio
all’insegna dei libri e dell’arte pittorica.
Il Comune di Roccadaspide
e la Libreria indipendente/Casa editrice di Agropoli (SA)
organizzano la Rassegna
RitrovArti all’Aspide

Primo appuntamento:
Domenica 22 gennaio dalle ore 16:00

Programma:
Ore 16:00
Presso la Scuola Primaria:
Baratto libri gratuito
Porta i tuoi libri (non scolastici)
e barattali gratuitamente con altri libri!

Ore 18:30
Aula consiliare del Comune di Roccadaspide
Mostra di pittura collettiva degli artisti:
Bruno Bambacaro
Emma Belmonte
Cinzia Bisogno
Claudio Capraro
Victoryia Macrì
Enzo Marotta
Antonio Morgese
Miretta Sparano
Maria Rosaria Verrone

Presentazione del libro “Lizzie Siddal”, Edizioni L’ArgoLibro
A cura del Critico d’arte
Antonella Nigro
Performance dell’attrice
Maria Cristina Orrico

  
Si usano gli specchi per guardarsi il viso,
e si usa l’arte per guardarsi l’anima.

(George Bernard Shaw)

mercoledì 11 gennaio 2017

A L'ARGOLIBRO domande a Pier Paolo Pasolini sul film "Salò"



Vi invitiamo a “L’ArgoLibro” per un’analisi del film “Salò o le 120 giornate di Sodoma” di Pier Paolo Pasolini. Il curatore dell’incontro, Giulio Ripa, proverà a “intervistare” Pasolini rivolgendogli le seguenti domande:

- Questo film è un'allegoria? E di che cosa?

- Pensi che ciò che stiamo vivendo oggi, la cosiddetta liberazione sessuale, la permissività ecc., sia anche questo una forma di mercificazione dei rapporti umani?

- Facendo un film di questo genere tu ti muovi su un terreno pericoloso, nel senso non soltanto di non essere capito ma anche di essere mal capito: non ci pensi?

- Pensi che il potere espresso dai pochi; cioè da quelli che lo esercitano come preti, magistrati, come i quattro personaggi del film continuerà ad essere espresso attraverso queste strutture relativamente tradizionali? O forse il potere vero sarà il consumismo?

- Le giovani vittime nel film non si ribellano?

- Il pericolo del sesso scatologico, che sullo schermo non è mai stato trattato..., non hai paura che poi qualcuno scriva «Pasolini fa sempre queste cose...»?

Attraverso una lettura attenta del film e di altri documenti, possiamo risalire a cosa Pasolini voleva effettivamente comunicare?

Sabato 14 gennaio - Ore 18:00
Libreria indipendente L’ArgoLibro
Viale Lazio, 16
(Zona sud, adiacente Via Salvo D’Acquisto,
nei pressi del Centro per l’Impiego)

L’ArgoLibro:
facciamo largo ai buoni eventi!

martedì 10 gennaio 2017

Francesco Presta a "L'ARGOLIBRO": le foto

Il 2017 è iniziato nel migliore dei modi, a L'ARGOLIBRO, con la presentazione del romanzo "A 33 Giri - Distorsioni di una mente errante" di Francesco Presta, Edizioni Kimerik. Una preziosa occasione, questa, per "ri-attraversare" gli anni Sessanta e Settanta, particolarmente importanti e stimolanti da molti punti di vista: musicale, sociale, culturale...
Un particolare ringraziamento va anche ad Angela D'Angelo per la lettura di alcuni brani scelti.
Qui trovate la pagina Facebook dedicata all'opera, mentre qui di seguito le foto dell'incontro.









lunedì 9 gennaio 2017

Giuseppe Gavazzi - Il grottesco del nuovo millennio


Autore: Giuseppe Gavazzi
Titolo: Il grottesco del nuovo millennio – Racconti e testi teatrali
Editore: L’ArgoLibro
Anno di pubblicazione: 2016
Numero pagine: 134

Copertina: a colori, cartoncino brossurato
Formato: 14,5x21
Prezzo di copertina euro 12,00
Spese di spedizione euro 3,63 (raccomandata postale)
Per contattare l’autore: 
gavazzi.giuseppe@gmail.com
Per info e ordini: largolibro@gmail.com 

Opera prima di un grande artista che scrive da sempre ma non ha mai pubblicato, “Il grottesco del nuovo millennio” ci regala le tante sfaccettature di una scrittura ricca, attenta a cogliere i molteplici aspetti di una quotidianità sempre più complessa e difficile da decifrare.
Giuseppe Gavazzi è soprattutto (ma non solo) attore e scrittore teatrale, e da questo punto di vista privilegiato riesce a cogliere più facilmente le mille e mille sfumature del quotidiano che viviamo tutti noi. Lo sguardo dell’artista sa dove guardare: oltre il clamore delle apparenze. Solo “lì” è possibile scorgere la chiave di lettura di eventi – piccoli o grandi che siano – che altrimenti subiamo senza una nostra reazione che sfoci in nuove, necessarie consapevolezze.
“Ultime notizie”, “Le delusioni di un killer”, “Finalmente liberi”, “La scalata”, “L’immagine vincente”… i racconti e i testi teatrali si susseguono uno dopo l’altro in una lettura godibilissima, piacevole, e mentre leggiamo cogliamo – grazie all’arguzia di chi scrive – le chiavi di lettura necessarie per comprendere l’essenziale.

Leggere “Il grottesco del nuovo millennio” vuol dire accedere ad un tesoro di immenso valore: un tesoro artistico, innanzitutto, ma anche sociale, etico, nel più ampio significato che possiamo dare a questi termini. Opere come questa sono sempre più necessarie, in decenni particolarmente complessi, e anche per questo Giuseppe Gavazzi va ringraziato.

domenica 8 gennaio 2017

Rosa Cianciulli: INTROSPEZIONI - Tra Segno e Sogno


Autrice: Rosa Cianciulli
Titolo: INTROSPEZIONI – Tra Segno e Sogno
Editore: L’ArgoLibro
Introduzioni di Milena Esposito e Lorenzo Viola Delli Paoli
Anno di pubblicazione: 2016 
Numero pagine: 28
Copertina: cartoncino brossurato, a colori
Formato: 20x20
Codice ISBN: 978-88-98558-89-6
Prezzo di copertina: euro 10,00
Spese di spedizione: euro 3,63 (raccomandata postale)
Per info e ordini: largolibro@gmail.com
Per contattare l’autrice: rosa.cianciulli@alice.it

Da sempre, Rosa Cianciulli disegna e colora tratti che “viaggiano” tra la realtà e la fantasia, tra – appunto, come sottolinea il sottotitolo – il Segno e il Sogno.
Trent’anni dopo l’ultima mostra, torna a esporre nella natìa Agropoli nell’estate del 2016 presso il Castello medievale, e tutti i visitatori possono ammirare la sua arte decisamente particolare. “Introspezioni” vuole essere un omaggio a questa mostra e, più in generale, all’opera di un’artista schiva, riservata, che attraverso le sue opere ha “tanto” da dire e lo dice con voce limpida, netta, “alta”.
Nelle due introduzioni vengono colti vari aspetti che ogni “lettore delle opere” è chiamato a sviluppare, insieme a tanti altri: Milena Esposito scrive di “possibili percorsi all’interno delle opere come rimedio assoluto al disagio di vivere”; Lorenzo Viola Delli Paoli scrive di chiavi grazie alle quali “accedere alle porte di mondi celati in dimensioni dove il reale e il magnifico si intrecciano divenendo uno”.
È certamente un’opera ricchissima, quella di Rosa Cianciulli: non da un punto di vista quantitativo come numero di opere realizzate nel corso degli anni, ma per come viene sviluppato ogni singolo soggetto, ogni singolo aspetto che chi disegna vuole porre alla nostra attenzione.

Sfogliate, leggete “Introspezioni” con tutta la lentezza che merita: anche alla centesima lettura di una qualsiasi delle opere riportate, scoprirete qualche particolare nuovo prima sfuggito. La ricchezza che si svela lentamente è certamente una delle caratteristiche delle opere dei grandi artisti.